Olgiate in lutto  L’ex sindaco Bovi  è morto nella notte
Il giuramento da sindaco di Roberto Bovi

Olgiate in lutto

L’ex sindaco Bovi

è morto nella notte

Primo cittadino dal 2006 al 2010, era generale della Guardia di Finanza

Malore nella notte, è morto l’ex sindaco Roberto Bovi. Aveva 74 anni. L’ex comandante provinciale della guardia di finanza e primo cittadino di Olgiate Comasco dal 2006 al 2010 è stato rinvenuto senza vita nella sua abitazione, domenica, intorno a mezzogiorno. Probabilmente si è sentito male tra la tarda serata e la notte di sabato. Un malore improvviso che non gli ha lasciato scampo.

Viveva da solo, dopo la morte – sei anni fa - della moglie Franca. «Sua sorella l’aveva sentito intorno all’ora di cena e le aveva risposto al telefono, senza manifestare particolari problemi – riferisce il nipote Oscar Ghizzoni, che con lui aveva condiviso l’esperienza amministrativa finita anzitempo – Mio fratello aveva provato a chiamarlo nella tarda serata e non gli aveva risposto, ma non ha poi insistito perché pensava che fosse stanco e fosse già andato a letto. Nella tarda mattinata di ieri Pinuccio Novati, che gli dava una mano nei lavori domestici e per piccole manutenzioni, è andato da lui perché avevano un appuntamento. Ha suonato, ma non gli ha risposto. Avendo le chiavi, ha aperto e l’ha trovato riverso a terra tra la camera e il bagno. Dopodiché ha subito chiamato i carabinieri e il medico, che non ha potuto fare altro che constatare l’avvenuto decesso».

Bovi era ancora autonomo. Era seguito dal nipote, dalla sorella che per lunghi periodi si trasferiva a Olgiate e da alcuni collaboratori. Capitava di vederlo girare a piedi per Olgiate, dove si era trasferito da Verona - sua città d’origine – quando negli anni Settanta era diventato comandante della locale caserma della guardia di finanza. Una vita con la divisa fino alla carica di generale di brigata. Anche il sindaco Simone Moretti lo ricorda a nome della comunità.

Gli articoli su La Provincia di lunedì 4 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA