Olgiate, terremoto, gli aiuti  per l’Abruzzo ferito
La delegazione di Olgiate con il sindaco di Montereale e il vice di Capitignano

Olgiate, terremoto, gli aiuti

per l’Abruzzo ferito

Rientrata la delegazione che ha consegnato il materiale acquistato con una raccolta di fondi «Terre devastate ma hanno voglia di ricominciare»

Adesso c’è anche un po’ del cuore di Olgiate nelle terre colpite dal terremoto. È rientrata in città la delegazione, guidata dal sindaco Simone Moretti, che sabato mattina ha portato a Montereale il materiale acquistato grazie alla raccolta fondi pro terremotati effettuata nei mesi scorsi. Al sindaco di Montereale, Massimiliano Giorgi, e al vicesindaco di Capitignano, Franco Pucci, sono stati consegnati due turbine per la neve, due generatori e due motoseghe a scoppio acquistati presso attività commerciali olgiatesi (Ferramenta Bernasconi e Gam dei Fratelli Ferloni).

Delegazione di cui hanno fatto parte il consigliere Tina Molteni, Paola Catelli e il professor Viliam De Bernardinis con la moglie Roberta, in rappresentanza rispettivamente dell’amministrazione comunale e della cittadinanza olgiatese, dei commercianti e della scuola media.

I dettagli su La Provincia in edicola lunedì 3 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA