Sabato 01 Marzo 2014

SGOZZATA IN STAZIONE

Caccia all’assassino a Mozzate

Omicidio di mozzate: il viottolo da dove è scappato l’omicida

Una donna di 35 anni è morta dissanguata, nel sottopasso della stazione ferroviaria di Mozzate, dopo che un uomo - descritto come un giovane italiano - l’ha aggredita e ferita con almeno due coltellate, di cui una alla gola.

È avvenuto ieri sera, poco prima delle 19. La donna, secondo le prime notizie, era appena arrivata con il treno delle Nord in stazione e aveva imboccato il sottopasso per andare al parcheggio dall’altra parte dei binari quando un uomo, pare un giovane italiano, l’ha raggiunta e accoltellata.

I soccorsi sono stati immediati, ma quando l’automedica e l’ambulanza sono giunte a Mozzate non c’era più nulla da fare: la donna è morta dissanguata.

Originaria di Rimini, disoccupata, si era trasferita da alcuni mesi a Mozzate a casa di alcuni parenti.

I carabinieri di Cantù e di Mozzate stanno dando la caccia all’assassino. Si segue la pista passionale, ma non solo. Meno probabile l’ipotesi di un’aggressione a scopo di rapina.

© riproduzione riservata