Omicidio di Guanzate, inchiesta chiusa In sei rischiano di finire a processo

Omicidio di Guanzate, inchiesta chiusa
In sei rischiano di finire a processo

Accuse da ergastolo per quattro degli indagati. L’eventuale richiesta di rinvio a giudizio entro l’estate

Hanno sequestrato, ucciso, sparato, tentato di uccidere, accoltellato, sotterrato, bruciato e distrutto. Sono accuse da ergastolo quelle che la Procura di Como contesta a quattro dei sei indagati nell’inchiesta per l’omicidio di Ernesto Albanese, ammazzato a coltellate nel giugno dello scorso anno a Guanzate.

La Procura ha chiuso l’inchiesta e notificato l’atto formale che concede agli indagati venti giorni di tempo per presentare memorie difensive o per farsi interrogare, per poter così evitare la richiesta di rinvio a giudizio.

Le accuse più gravi sono contestate a Franco Virgato, Luciano Nocera, Rodolfo Locatelli e ad Andrea Internicola, accusati di omicidio premeditato e pluriaggravato nonché di sequestro di persona e distruzione di cadavere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA