Domenica 25 Maggio 2014

Ora i tir assediano via Torino

A Cantù protesta sul web

Un tir sotto casa in via Torino

I Tir sotto i balconi, le strisce pedonali inesistenti, uno stop indigesto che il Comune avrebbe dovuto spostare già sette anni fa: il consiglio di circoscrizione, prima di essere cancellato dalla leggi nazionali, si schierò a favore di una banale riga d’arresto bianca.

Che nessuno è più riuscito a realizzare. Nel tempo, l’asse viabilistico tra via Torino, via Susa e via California si è trasformato in una piccola tangenziale impropria tra i limitrofi Mariano e Figino.

Un problema che ritorna d’attualità oggi, dopo che qualche residente, stanco del viavai, ha deciso di pubblicare su Internet le immagini di mezzi pesanti lunghi dodici metri che sfiorano le siepi dei giardini e ingombrano la strada.

A lanciare il sasso è Laura Schiavon, casa all’angolo tra via Susa e via Torino, autrice delle foto diffuse via Facebook. «Questo è quel che vedo dalla mia finestra - scrive - mi meraviglio di come una città come Cantù dia la possibilità di transitare ai mezzi pesanti così vicino al caseggiato, quando nei paesi limitrofi tutto ciò é vietato».

© riproduzione riservata