Palazzetto di Cantù

Siamo al terzo progetto

Annuncio del sindaco all’assemblea degli azionisti popolari: «A fine febbraio lo presenteranno i tecnici del Comune». Sarà attuato se non partirà l’ampliamento del Pianella e se rimarrà bloccato il cantiere ex Turra

Palazzetto di Cantù Siamo al terzo progetto
1 L’assemblea di ieri sera 2 Il progetto dell’ampliamento di Cucciago elaborato dall’architetto Massimo Novati 3 Il cantiere ex Turra

L’annuncio è del sindaco Claudio Bizzozero: è in corso la stesura del progetto preliminare per un palazzetto dello sport a Cantù, il terzo degli ultimi venticinque anni, dopo gli ultimi due fallimentari cantieri aperti nel corso delle precedenti amministrazioni.

Verrà realizzato solo se saranno scartate le altre due ipotesi: la ristrutturazione con ampliamento del Pianella di Cucciago e il riavvio dei lavori in corso Europa, dove sono falliti il Palababele prima e il PalaTurra poi. Due possibilità che, ad oggi, come è stato ricordato dal sindaco, non sarebbero immuni da alcuni elementi di difficoltà.

L’annuncio è stato dato questa sera, venerdì 30 gennaio al palazzetto Pianella, nel corso dell’assemblea dei soci di Tutti Insieme Cantù, la Srl dei tifosi riuniti dall’iniziativa dell’azionariato popolare, società proprietaria del 10% della Pallacanestro Cantù.

«Insieme ai tecnici del Comune, a costo zero per il nostro ente, in piena sintonia con la Pallacanestro Cantù e la collaborazione di altri tecnici - dice il sindaco - stiamo elaborando il progetto preliminare di un nuovo palazzetto. Dovrebbe essere pronto a fine febbraio».

Altri i dettagli sul numero in edicola sabato 31 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA