Mercoledì 11 Settembre 2013

Palazzetto, Turra al contrattacco

«Ritardi, tutta colpa del Comune»

Il cantiere del nuovo palazzetto: dopo mesi di silenzio Turra contrattacca e accusa il Comune
(Foto by Archivio)

Il Comune di Cantù nella questione palazzetto finora è stato come un «semplice spettatore disinteressato», quasi faccenda non lo riguardasse.

E questa ostilità unita a una serie di situazioni che l’amministrazione ha contribuito a creare hanno portato a «uno stravolgimento del piano economico finanziario» della convenzione stretta tra questa a la società Turra. È proprio quest’ultima a parlare, dopo un lungo silenzio, e lo fa in una durissima lettera inviata nei giorni scorsi a piazza Parini, in cui ribadisce che le cause di questo stravolgimento «sono del tutto e per tutto imputabili al Vostro Comune, il quale sarà tenuto a risponderne nelle sedi a ciò deputate, qualora non accettasse, una buona volta, di aprire e chiudere positivamente un confronto serio, concreto e fattivo con lo scrivente, smettendo di emettere continue esternazioni e di assumere decisioni che vanno nella direzione contraria del perseguimento di un obiettivo che ancora riteniamo possa e debba essere comune».

I servizi su La Provincia in edicola mercoledì 11 settembre

© riproduzione riservata