Martedì 17 Dicembre 2013

Palestra gelata a Cantù

Bizzozero: «Non ho soldi»

Un’immagine d’archivio della palestra di via Unione. Sotto Matteo Ferrari, consigliere di InCantù. Al centro il sindaco Claudio Bizzozero

«Forse ti sei accorto solo ora che non soltanto la palestra di via Unione ma quasi tutte le palestre canturine, per non parlare delle scuole e di tutti gli altri edifici pubblici, hanno impianti vecchi e logori. Che si dovrebbe fare? Investire parecchi milioni di euro per sistemare impianti ed edifici. Al momento le risorse che possiamo investire non bastano neppure a fermare il degrado. Figurati cambiare gli impianti».

Considerazioni messe per iscritto dal sindaco Claudio Bizzozero, coalizione civica Lavori in Corso, in tutta risposta ad alcune affermazioni di Matteo Ferrari. La discussione, visibile a chiunque su Internet, sull’ormai nota pagina di Facebook “E tu… cosa faresti se fossi il sindaco di Cantù?” è tra il primo cittadino e il candidato sindaco alle precedenti amministrative con la lista InCantù.

«Allora non chiedere alle associazioni che le utilizzano di pagare un canone di locazione - dice Ferrari -: indirizzale da altre parti». Bizzozero risponde: «Le associazioni sanno quanto pagano e per cosa - dice il sindaco - se trovassero di meglio e a canoni più convenienti, non dubito che non esiterebbero ad andare altrove. Questa è la situazione. Tutto il resto è pura fantasia. Piaccia o non piaccia».

Leggi l’articolo completo su La Provincia di martedì 17 dicembre

© riproduzione riservata