Martedì 17 Dicembre 2013

Per proteggere Clooney

sul lago barche anti paparazzi

Villa Oleandra, a Laglio, casa Clooney

Il Comune cerca e ottiene rinforzi per garantire il rispetto della privacy del cittadino onorario George Clooney, un messaggio in fatto di sicurezza che si traduce in una sorta di benvenuto rivolto a scongiurare possibili propositi di fuga dell’ospite verso altri lidi.

Già si pensa a come migliorare i servizi di vigilanza, soprattutto sul lago, nello specchio d’acqua compreso tra Villa Silvestri, Villa Margherita, Villa Oleandra, il municipio e la punta di Torriggia nel momento in cui la star hollywoodiana con i primi tepori primaverili tornerà sul lago.

La novità è rappresentata da un “protocollo di collaborazione istituzionale sottoscritto da Comune e Provincia per la sicurezza e la vigilanza del demanio lacuale”, una intesa che avrà la durata sperimentale di un anno, rinnovabile di volta in volta che comporterà al bilancio municipale un onere di 2mila euro, secondo il sindaco Roberto Pozzi, assai contenuto rispetto ai vantaggi che sotto forma di servizi deriveranno al Comune.

Nella sostanza, a differenza di quanto avvenuto a Cernobbio dove la convenzione tra Comune e Provincia riferita ai vigili è stata sciolta a partire dall’1 gennaio prossimo, a Laglio il sindaco e il comandante della polizia provinciale Claudio Comolli hanno firmato un documento che sancisce una stretta collaborazione nell’ambito della quale gli agenti di Villa Saporiti andranno ad affiancare l’opera di vigilanza dell’agente di polizia locale Marina Aversa, alle dipendenze di Laglio e Brienno, a seguito dello scioglimento dell’unione dei Comuni.

Secondo il sindaco, il protocollo prevede l’analisi congiunta delle situazioni critiche presenti sul territorio e il programma degli interventi da realizzare. La Provincia mette a disposizione la struttura e i mezzi della sezione lacuale per assicurare un monitoraggio del corpo idrico di competenza di Laglio e rilevare eventuali situazioni connesse con la sicurezza delle sponde, presenza di materiali o imbarcazioni alla deriva, natanti in stato di abbandono e altri potenziali pericoli. Strettamente collegata c’è l’assistenza al Comune nell’applicazione delle ordinanze in materia demaniale e qui rientrano le prescrizioni emanate l’estate scorsa per la limitazione della navigazione nello specchio d’acqua antistante villa Oleandra per garantire la privacy di Clooney.

Si aggiunge la sorveglianza delle sponde onde rilevare rischi ambientali o di natura idrogeologica con verifica e rimozione di beni mobili o immobili collocati o realizzati in modo non corretto. Sarà compito della Provincia la fornitura di aiuti per meglio valutare eventuali opposizioni ai verbali concernenti la contestazione di violazioni al codice della navigazione e delle disposizioni regionali in materia di gestione del demanio lacuale e applicazione di sanzioni.n

© riproduzione riservata