Giovedì 18 Luglio 2013

Patria pronto a salpare

«Visite per l’Expo»

Riconsegnare ai comaschi il Piroscafo Patria in tutto il suo splendore con l’intento di renderlo anche protagonista di Como nel mondo in occasione di Expo.

A questo hanno mirato i lavori di recupero, così come hanno ricordato ieri il Commissario straordinario della Provincia, Leonardo Carioni, il presidente della Famiglia comasca, Piercesare Bordoli e il presidente dell’Autorità di bacino del Lario e dei laghi minori, Luigi Lusardi. Spesa complessiva 3 milioni e 415mila euro sostenuta grazie alla collaborazione del ministero dell’Economia, di Provincia, Regione e Fondazione Cariplo.

Il Piroscafo, che ora può tornare a navigare (costruito nel 1926 venne dismesso nel 1990) ha ora una capienza di 230 passeggeri e, fino al 31 dicembre 2014, sarà attraccato a Dervio. «Stiamo ora studiando come gestirlo al meglio - hanno spiegato i relatori - l’intento è quello di aprirlo alle visite di comaschi, turisti e scolaresche. Per l’Expo - hanno aggiunto - contiamo di organizzare sul Patria anche visite guidate con percorsi storico-culturali ed enogastronomici».

© riproduzione riservata