Polpette avvelenate nel prato  Muore un cane, è caccia al killer
Due polpette (azzurre) avvelenate

Polpette avvelenate nel prato

Muore un cane, è caccia al killer

Sono state disseminate in un prato a Fenegrò

Killer di cani e gatti in azione in via Marconi, via alle indagini della polizia locale. C’è qualcuno che si è divertito a sistemare sul ciglio di un prato di via Marconi, la strada che porta alla piattaforma ecologica, alcune polpette avvelenate con la metaldeide, veleno utilizzato per uccidere le lumache che provoca convulsioni.

Un’azione spregevole che nelle scorse settimane è costata la vita, dopo dolori lancinanti, ad un cane, un affettuoso meticcio nero di dieci anni. Nel corso di una tranquilla passeggiata serale con il proprio padrone, attratto da quelle polpette azzurognole dal sapore dolciastro le ha ingoiate. Anche un gatto nella stessa area sembra sia stato avvelenato nel medesimo modo

. Secondo il comandante della polizia locale Aurelio Giannini è indubbia la volontarietà dell’atto.«Il proprietario si è rivolto al nostro comando e ha sporto denuncia. Il fatto che le polpette siano state disposte in modo ordinato fa ritenere che siano state messe di proposito. Abbiamo informato il Pm che ha confermato il sequestro del materiale raccolto poi inviato al Servizio Veterinario dell’Asl di Olgiate il cui referto, che trasmetteremo al magistrato,assicura che vi è contenuto del veleno per lumache».

© RIPRODUZIONE RISERVATA