Posteggi per il basket, li offre Cantù
12 Due rendering al computer del progetto di ristrutturazione e ampliamento dell’architetto Massimo Novati3 Il sindaco di Cucciago Claudio Meroni (Foto by Archivio)

Posteggi per il basket, li offre Cantù

Spiraglio dopo lo stop di Cucciago, che ha congelato l’ok al progetto per l’assenza di parcheggi adeguati. Ieri l’apertura a sorpresa di Bizzozero, che pensa a una nuova area di sosta al confine tra i due Comuni

Un mezzo colpo di scena. Perché, a rimettere in piedi la possibilità dell’ampliamento del Pianella di Cucciago, è lo stesso Comune di Cantù.

È il sindaco Claudio Bizzozero a non escludere un aiuto proprio laddove il progetto di ampliamento presentato dalla Pianella srl, come rilevato dal recente aut aut del sindaco Claudio Meroni, Comune di Cucciago, è carente.

Ovvero: i parcheggi. «Quello dei parcheggi è un problema che potrebbe essere risolto con un intervento nostro magari al confine tra i due Comuni, ma potrebbero esserci anche altre soluzioni - dice il sindaco Bizzozero - quindi, anche la possibile ipotesi di Cucciago, per noi, resta aperta».

Agli occhi della maggior parte dei tifosi sembrerà una sorpresa, l’uscita del sindaco Bizzozero. Perché, dopo le dichiarazioni del primo cittadino di Cucciago, a non poche persone era sembrato ormai segnato il futuro del Pianella.

Se da una parte l’amministrazione comunale di Cucciago aveva suonato la sveglia, invitando espressamente la famiglia Corrado a presentare il piano complementare su viabilità e parcheggi, atteso sin dagli ultimi mesi dello scorso anno e non ancora arrivato, vi era stato poi il silenzio da parte di Alessandro Corrado, ex presidente della Pallacanestro Cantù e amministratore della società proprietaria del palazzetto, a far pensare che ormai l’iter fosse compromesso.

Altri dettagli sul numero in edicola mercoledì 11 febbraio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA