Martedì 16 Settembre 2014

Prelevato al bar e picchiato

Finisce in ospedale, mistero

L’uomo è stato soccorso in via Alla Pineta all’angolo con via Bisbino

Lo hanno caricato in macchina, massacrato di botte e poi abbandonato in una zona appartata di Limido Comasco.

È stata una mattinata ad alta tensione in Bassa Comasca. Secondo il racconto fornito dalla vittima del pestaggio, un uomo di 34 anni residente a Cassina Rizzardi, ad aggredirlo sarebbero state almeno quattro persone, probabilmente tutte di origine marocchina.

Ma la vicenda non è ancora molto chiara, tanto che gli investigatori stanno tentando di fare luce sulla dinamica dei fatti. Secondo la versione del ferito, i fatti si sarebbero svolti a Lurago Marinone per poi svilupparsi in maniera più violenta nella zona di via Della Pineta a Limido Comasco. Intorno alle 10 l’uomo era seduto al tavolo di un bar di Lurago. Stava sorseggiando un caffè - secondo il suo racconto - scambiando quattro chiacchiere con gli altri avventori del locale e con i gestori. Una volta uscito dal locale, sarebbe stato avvicinato dal gruppo di nordafricani che con le cattive maniere lo avrebbero spintonato gettandolo nella macchina.Quindi lo hannoo portato a Limido. Poi lo hanno riempito di botte. A calci e a pugni lo hanno sfinito a terra procurandogli ferite agli arti superiori e inferiori.

© riproduzione riservata