«Quei lavori non sono stati autorizzati»  Due mesi di stop al ristorante sul lago
Il locale di Merone al centro della vicenda edilizia che ne ha provocato la chiusura per 60 giorni

«Quei lavori non sono stati autorizzati»

Due mesi di stop al ristorante sul lago

Merone, 60 giorni di sospensione dell’attività per il noto locale della frazione Moiana

Presunti abusi edilizi e lo “Sportello Unico attività produttive” di Alzate Brianza - cui fa riferimento anche Merone - fa chiudere il ristorante Lago Paradiso.

La sospensione della licenza è stata notificata lo scorso 14 febbraio e ora il locale avrà 60 giorni per effettuare lavori e rimettere “a norma” il ristorante, gli esterni e l’area adibita agli spettacoli.

Molte le criticità che sono state contestate dopo il sopralluogo effettuato dai tecnici del Comune di Merone lo scorso 14 gennaio, arrivato a seguito di un altro controllo effettuato il 10 ottobre dello scorso anno da parte dell’U.S.O. prevenzione territoriale “Brianza sud ovest” dell’Asl di Como.

La proprietà non commenta.

Servizio su la Provincia in edicola sabato 21 febbraio


© RIPRODUZIONE RISERVATA