Mercoledì 11 Settembre 2013

Rifà il tetto e scarica in strada

Cantù, un fiume di tegole

Via Palestrina invasa da un fiume di tegole rotte

Hanno il vizietto di gettare rifiuti se non immondizia nei sentieri dietro via Palestrina, la strada laterale che dalla ex scuola elementare di via Baracca, a Vighizzolo, si inoltra verso i boschi della brughiera. Strada, eppure, abitata.

L’ultimo ritrovamento è un cospicuo abbandono di materiale edile. Mattoni spezzettati, gettati sul sentiero, rimasti lì - così almeno fino all’altroieri pomeriggio - nonostante una foto arrivata via e-mail all’ufficio ambiente settimana scorsa.

A perdere la pazienza sono gli stessi residenti della strada. Basta chiamare a caso scegliendo dalla rubrica: non c’è n’è uno che non inveisca contro i continui ritrovamenti di qualsiasi genere di rifiuti, senza dimenticare le lastre di eternit.

Stavolta, un residuo di muratura grezza. Scarti. Fotografati da una residente e finiti in Internet, su Facebook, sulla nota pagina “E tu… cosa faresti se fossi il sindaco di Cantù?”.

Chi invoca l’intervento della polizia locale, chi del Comune attraverso il prosindaco. A chiedere agli uffici, si scopre che, in effetti, qualcuno si è preoccupato di inviare via e-mail l’immagine con il lascito incriminato ai boschi di Vighizzolo. Risultato: nessuno. Per giorni nessuno si è preoccupato di spostare gli inerti..

© riproduzione riservata