Sciopero al Mercatone Uno  Auto in coda sulla Briantea

Sciopero al Mercatone Uno

Auto in coda sulla Briantea

Lavoratori in segno di protesta fuori dal negozio rimasto chiuso

I clienti non riescono a ritirare la merce acquistata. Arriva la Polizia

Cancelli chiusi al “Mercatone Uno” e lunga fila di auto ieri mattina lungo la Briantea Como-Lecco, poco prima delle 9,30.

Sindacalisti e maestranze si sono rivolti alla polizia che è intervenuta presso la direzione del negozio per far accedere le auto dei dimostranti al piazzale del punto vendita, anche per evitare pericoli di incidenti lungo la trafficata arteria stradale.

In concomitanza con lo sciopero nazionale indetto ieri dalle sigle sindacali, era stato infatti organizzato un presidio delle maestranze dalle 9,30 alle 19,30 per difendere il posto di lavoro perché entro la fine del mese 1300 dipendenti e associati in partecipazione che lavorano in 34 negozi saranno lasciati a casa in tutta Italia: fra questi, in Lombardia, anche quelli che lavorano al Mercatone Uno di Tavernerio, di Pessano con Bornago (Milano), di Verdello (Bergamo) e di Castagneto (Brescia).

Ampio servizio su La Provincia in edicola giovedì 2 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA