Sciopero della scuola La situazione negli istituti

Sciopero della scuola
La situazione negli istituti

Lezioni a singhiozzo in molte aule, tantissimi i plessi chiusi in provincia per lo sciopero degli insegnanti contro il governo Renzi. Problemi per la mancanza di informazione alle famiglie

San Fermo: alle medie non ci sono i prof. I genitori lasciano i ragazzi con i bidelli

Lo sciopero della scuola oggi porta non pochi disagi alle famiglie comasche con i genitori che lavorano; sono infatti tantissimi i docenti e i bidelli che hanno deciso di incrociale le braccia contro il disegno di legge del Governo Renzi “la Buona scuola”

In città una ventina di scuole sono chiuse, migliaia di studenti costretti a rimanere a casa

Questa la situazione

- Via Foscolo aperta a singhiozzo

- Via corridoni aperta

- Va Filzi chiusa a sorpresa: ragazzi costretti a tornare a casa

- A Lora la scuola funziona

- Lipomo, alle medie chiusura a sorpresa: ragazzi costretti a tornare a casa

- Via cuzzi: niente lezioni per le quinte

-Salita Cappuccini: scuola chiusa

-San Fermo, bimbi parcheggiati da una sola bidella, riprendeteveli

-Infanzia di Prestino, alla fine è chiusa.

-via Viganò, Borghi, non c’è manco un bidello.

-Montelungo e via Magenta, una insegnante con con tutti i bambini, gli altri o non sono venuti o sono tornati a casa.

Di sicuro non si fa lezione in via XX Settembre, in via Volta e in via Perti, per l’istituto comprensivo di Como Centro. Niente lezione neppure nella scuola di via Parini, mentre negli altri plessi, inclusa la Parini, è in vigore l’orario ridotto. A Rebbio gli alunni di via Palma sono potuti rimanere a casa, in via Varesina solo una sezione può contare sul suo insegnate. A Como Borghi porte sbarrate nella primaria Gobbi.

Alla media di San Fermo Marie Curie non si fa lezione ma i genitori hanno portato lo stesso i figli che sono rimasti lì con i bidelli.

Problemi anche a Erba e a Cantù. A Erba, in particolare, sono tre le scuole chiuse: le primarie di via Battisti e le scuole dell’infanzia di via Diaz e via Bindella. Ma sono molti gli istituti che avranno ore “buche”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA