Si vota anche in Svizzera  Ma sull’abolizione del canone tv
La Svizzera vota sul canone tv

Si vota anche in Svizzera

Ma sull’abolizione del canone tv

È il più oneroso d’Europa con 451 franchi (quasi 400 euro) ma i sondaggi sono per mantenerlo

Domani, domenica 4 marzo, si vota anche in Svizzera sull’abolizione del canone della radiotelevisione pubblica svizzera, la Ssr (Società svizzera di radiotelevisione). La Ssr è composta da quattro televisioni, cinque stazioni radio nazionali e trentaquattro locali, e un sito internet. Viene considerata un servizio pubblico di qualità e trasmette in tutte le lingue nazionali della Svizzera: anche per questo il suo canone è il più alto in Europa (451 franchi annui, quasi 400 euro). Per passare il referendum dovrà raggiungere una doppia maggioranza – in elettori e in cantoni – un esito che stando agli ultimi sondaggi sembra essere molto improbabile. Il referendum si chiama “No Billag”, dal nome della società incaricata di riscuotere il canone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA