Martedì 29 Luglio 2014

Nubifragio su Como

Cosia in piena (Il video)
La Regina chiusa due ore

Colonno - frana in via Cappella 2
(Foto by Raffaele Foglia)

È stata riaperta dopo due ore di blocco la Statale Regina nel tratto compreso tra il depuratore e la cascata delle Camogge, chiusa per le conseguenze di uno smottamento che si è verificato intorno alle 8 di questa mattina. Il traffico era bloccato ad Argegno, con deviazioni verso la Valle d’Intelvi. Sul posto a regolare il flusso delle auto, c’era la polizia locale di Colonno.

La circolazione è ripresa poco dopo le 10 su entrambi i sensi di marcia.

Resta comunque alto l’allarme per il maltempo che sta creando non pochi problemi anche in numerosi altri luoghi della provincia, a cominciare dall’Erbese.

Situazione molto difficile anche in val d’Intelvi e sul lago. Sono stati segnalati smottamenti anche a Laglio. Frane anche ad Arogno, in val Mara, e soprattutto a Gandria, appena oltre il confine Svizzero. Si circola a senso unico alternato.

A Lipomo, invece, il torrente ValBasca è esondato all’altezza di via Matteotti. Un tombino è stato sollevato dalla violenza dell’acqua e un’auto in transito l’ha colpito, riportando lievi danni.

Allagamenti anche a Mariano , dove un’azienda è rimasta praticamente isolata e ad Arosio con molti sottopassi praticamente inservibili. A Cagno, nell’Olgiatese, strada chiusa per frana per uno smottamento di alcuni metri cubi del terreno del bosco a lato della carreggiata in zona Mulino del Trotto e Malnate. La frana ha quindi provocato la caduta di un paio di alberi in mezzo alla strada. Fortunatamente in quel momento non passava nessuno. Sul posto i vigili del fuoco.

Foto e testimonianze su La Provincia del 30 luglio

Colonno

© riproduzione riservata