Spaccio di droga

Arresti a Erba e Tavernerio

In manette due giovani di 21 anni e un uomo di 42

Avevano con sè marijuana e hashish per lo spaccio

Spaccio di droga Arresti a Erba e Tavernerio
CANTU' - Sequestrati hashish e marijuana
(Foto di Stefano Bartesaghi)

I carabinieri della Compagnia di Como, in collaborazione con i colleghi di Erba e di Cantù, hanno arrestato tre persone accusate di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Due 21enni, residenti uno ad Erba e l’altro ad Orsenigo, sono stati bloccati a Erba, rispettivamente in via Comana ed in via Cesare Battisti. Sono sottoposti a perquisizione: prima personale e poi domiciliare. Il primo è risultato essere in possesso di circa 35 grammi di marijuana già confezionata con il cellophane, e di 70 euro che si ipotizzano essere provento dell’attività di spaccio; il secondo di circa 60 circa di marijuana e due piante della medesima sostanza altre circa 25 centimetri l’una: dovrà quindi rispondere anche del reato di coltivazione e produzione.

Il primo dei due, era stato notato in atteggiamento sospetto dai carabinieri di Brunate mentre controllavano – nel pomeriggio - un’area dismessa di Erba, di proprietà dell’Enel, solitamente rifugio di senza tetto.

I militari hanno deciso di seguirne i movimenti e alle due di notte è stato osservato mentre cedeva mezzo grammo di marijuana ad una minorenne di Erba (classe 1998) nove grammi a un 21enne della stessa città: entrambi i giovani sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Non è finita: i carabinieri del Nucleo Operativo di Como hanno fermato anche un’Opel Corsa che da Cantù si dirigeva a forte velocità verso Como. Sopra c’era un cittadino albanese del 1973, già noto alle forze dell’ordine, con due chili di hashish divisi in panetti da 500 gr l’uno nascosti sui sedili posteriori dell’autovettura. La successiva perquisizione domiciliare nella sua abitazione di Tavernerio ha permesso di trovare altri cinque chili della medesima sostanza, oltre a circa 50 grammi di marijuana già divisa in dosi.

Sono stati tutti portati nel carcere del Bassone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}