Spari contro i subacquei

Denuncia anche per lesioni

Carate Urio, dopo lo sconcertante episodio di domenica denuncia a carico di ignoti

Spari contro i subacquei Denuncia anche per lesioni

I quattro sub che domenica sono stati letteralmente presi di mira a Carate Urio mentre si

trovavano in immersione, hanno formalizzato anche una denuncia, a carico di ignoti, per

lesioni.

I carabinieri di Cernobbio stanno ora cercando di risalire ai responsabili degli spari che, nel pomeriggio di domenica, hanno affondato la boa di segnalazione dei sub, impegnati in quel momento in un’immersione ricreativa. Da accertare anche l’arma usata dai - per ora - anonimi cecchini che hanno pensato di divertirsi sparando contro il “pallone” bianco e rosso senza preoccuparsi della possibilità di colpire qualche persona. A seconda della potenza del fucile, potrebbe cambiare anche l’ipotesi di reato.

Nel frattempo le due ragazze della comitiva di sub, prese a schiaffi da un giovane che secondo i quattro sommozzatori era nel gruppo responsabile degli spari, hanno formalizzato una denuncia per lesioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}