Mercoledì 22 Ottobre 2014

«Sport e doposcuola

soltanto per i residenti»

La scuola Luigi Carluccio di via Volta a Grandate accoglie solo 56 alunni del Comune: gli altri sono di Casnate

Diritto allo studio? Sì, ma solo per gli alunni residenti a Grandate e a Casnate con Bernate. Per chi arriva da fuori niente attività pomeridiane, corsi sportivi, ripetizioni di matematica e supporto psicologico.

A Grandate le scuole secondarie di primo grado riuniscono gli studenti del paese e quelli di Casnate con Bernate, Comune convenzionato facente parte dello stesso istituto comprensivo. Ma, su 192 alunni totali, 49 vengono da paesi limitrofi, soprattutto da Luisago, con 29 iscritti, Comune che però afferisce all’istituto comprensivo di Fino Mornasco. Altri forestieri arrivano da Como, in particolare da Rebbio.

Alla Luigi Carluccio di via Volta solo 56 alunni sono grandatesi e 87 sono casnatesi. Per potenziare le attività extrascolastiche e pomeridiane di questa scuola Grandate e Casnate hanno stanziato 16mila euro, ma il 33,3% di questa somma dovrà coprire corsi e approfondimenti solo degli studenti residenti, esclusi tutti coloro che abitano altrove.

LEGGETE l’ampio servizio

su LA PROVINCIA di MERCOLEDÌ 22 ottobre 2014

© riproduzione riservata