Stracantù da record, tra i “corridori” due gemelli di sei mesi
1 La premiazione del gruppo Acquasport: tra loro, a destra, anche i due gemellini di soli sei mesi2 L’arrivo in piazza Marconi3 La difficile salita di via Manzoni, poco prima del traguardo (Foto by Foto Stefano M. Bartesaghi)

Stracantù da record, tra i “corridori” due gemelli di sei mesi

I bimbi portati con il passeggino dai genitori alla partenza oltre 1.700 iscritti sui tre percorsi

Un successo superiore ad ogni aspettativa, per la ventitreesima edizione della Stracantù: la manifestazione non competitiva ha visto infatti la partecipazione di ben 1.702 concorrenti. La partenza è avvenuta domenica mattina tra le 8 e le 9 da piazza Marconi, con tre percorsi previsti di 7, 13 e 21 chilometri. Ad organizzare era la Polisportiva San Marco con il patrocinio del Comune. Il tempo non prometteva ieri mattina nulla di buono. Comunque la pioggia ha cominciato a cadere in maniera abbondante solo nel primo pomeriggio, quando la manifestazione si era già conclusa. Gli ultimi tre concorrenti del percorso più lungo sono arrivati alle 12.30.

«Quest’anno abbiamo registrato un nuovo singolare record – afferma Attilio Bossi, presidente della Polisportiva San Marco – hanno preso parte alla Stracantù anche due gemellini di sei mesi, con tanto di cartellino di partecipazione, nel percorso più breve, quello di 7 chilometri. Erano con il passeggino insieme con i genitori. Questa è comunque la conferma che la nostra manifestazione non ha età. Accomuna nella passione ogni generazione. Altra singolarità, ha corso anche l’assessore allo Sport, Luca Delfinetti, che ha poi preso parte alle premiazioni dei gruppi più numerosi».

Il ricavato della manifestazione andrà in beneficenza alla Lega per la lotta contro i tumori e ad altre attività umanitarie, tra cui quella degli Amici di Claudio Ratti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA