Tassa di soggiorno più cara  «Soldi usati per il turismo»

Tassa di soggiorno più cara

«Soldi usati per il turismo»

Tremezzina La giunta ha deciso di ritoccare le tariffe ferme dal 2014

Un recente studio, condotto a livello nazionale, ha rivelato che passo dopo passo dai 13 Comuni che dal 2011 hanno fatto da apripista (a partire da Roma) oggi sono ben 845 i Municipi e le città d’arte che hanno adottato l’ormai celebre tassa di soggiorno.

Lo studio ha poi messo in luce un altro aspetto e cioè che, dopo tre-quattro anni di pausa (quasi) fisiologica, i sindaci sono tornati a pigiare sull’acceleratore, varando una serie di rincari, pardon ritocchi al rialzo al dibattuto balzello. In questo contesto, si inquadra la delibera adottata dalla Giunta comunale di Tremezzina, che ritocca le tariffe ferme dal 2014.

Balza all’occhio ad esempio l’aumento del 100% della tariffa relativa a due stelle e rifugi (da 50 centesimi a 1 euro), il ritocco del 50% per i tre stelle (da 1 euro ad 1 euro e 50 centesimi) e l’euro aggiuntivo (più 66%) per l’unico quattro stelle presente nei Municipi e sempre di 1 euro (da 2,50 a 3,50 euro) per il cinque stelle.


© RIPRODUZIONE RISERVATA