Domenica 03 Agosto 2014

Tenta di accoltellare la moglie

Patteggia ed evita il carcere

I soccorsi dopo l’aggressione

Ha potuto far ritorno a casa, anche se si è bruciato tutta la condizionale in caso di future condanne. Ha patteggiato due anni di reclusione il rumeno protagonista di un pomeriggio di follia, venerdì, a Canzo.

Ioan Florin Dobozi, 33 anni, era stato arrestato dai carabinieri di Asso e portato in cella di sicurezza con una pesantissima serie di accuse: maltrattamenti in famiglia - ha aggredito la moglie a pugni e l’ha ferita con una coltellata al braccio - minacce a un connazionale, danneggiamento - ha abbattuto a calci la porta di casa dove il rivale si era nascosto - porto abusivo di arma da taglio e infine lesioni aggravate ai danni di uno dei carabinieri intervenuti per arrestarlo.

© riproduzione riservata