Lunedì 05 Agosto 2013

Tenta di strangolare la sorella

Arrestato per tentato omicidio

La lite è avvenuta su un terreno agricolo a Porlezza

Fratelli coltelli. Ma questa volta, a Porlezza, si è davvero sfiorata la tragedia.

In carcere, con l’accusa di tentato omicidio, è finito un uomo di Porlezza di 37 anni. L’uomo avrebbe cercato, per fortuna non riuscendoci, di uccidere la sorella, 39 anni, anche lei di Porlezza, in un campo di via Calbiga.

L’episodio è avvenuto nella serata di sabato, attorno alle 19. Secondo quanto è stato possibile ricostruire da parte dei carabinieri della compagnia di Menaggio, che hanno condotto le indagini, fratello e sorella si erano trovati in un terreno agricolo di loro proprietà in via Calbiga, una zona ricca di vegetazione. I due, per motivi non ancora del tutto chiariti, avrebbero avuto una discussione. La lite è degenerata. E la discussione si è accesa sempre di più. In preda ad un attacco d’ira, il fratello avrebbe poi estratto di tasca un filo di naylon, che di solito utilizzava per lavoro tentando di strangolare la sorella, che è riuscita a liberarsi anche perché il fratello, resosi conto di cosa stava facendo, avrebbe allentato la presa.

© riproduzione riservata