Tentato colpo a portavalori in A1 Assalto fotocopia di quello di Turate

Tentato colpo a portavalori in A1
Assalto fotocopia di quello di Turate

I banditi hanno dato fuoco a un Tir e hanno sparso chiodi sulla carreggiata, ma la rapina non è riuscita

Camion dati alle fiamme in mezzo all’ autostrada per un colpo a un furgone portavalori: è questa mattina alle 6.30 successo sull’A1, all’altezza di Lodi. Il colpo non è andato a segno.

La dinamica ricalca perfettamente quella dell’assalto sulla A9 a Turate: camion dato alle fiamme per bloccare il traffico e chiodi sull’autostrada per fermare i furgoni e la polizia.

I rapinatori sono fuggiti, secondo quanto comunicato dalla Polizia Autostradale di Lodi. Nessuno, a quanto si apprende, è rimasto ferito. A quanto pare, tra i tir incendiati sono rimasti bloccati sono gli automezzi della scorta portavalori, mentre il furgone carico di valori è riuscito a passare indenne il luogo dell’agguato.

Erano due i posti di blocco che i rapinatori - almeno otto persone - avevano preparato stamani per l’assalto al portavalori. Il primo, realizzato con un furgone e due auto in fiamme su una provinciale, nella zona nord di Graffignana dove il furgone sarebbe dovuto passare prima di entrare in autostrada. Ma il portavalori ha evitato questo blocco cambiando strada, poi è entrato in A1, come previsto, al casello di Lodi. E sull’autostrada c’era appunto il secondo blocco.

Sul luogo della tentata rapina, dove il tratto è chiuso e il traffico è bloccato, sono intervenuti gli operatori della Direzione 2° Tronco di Milano, i soccorsi meccanici e sanitari, insieme alle pattuglie della Polizia Stradale e i Vigili del Fuoco.

Nella tarda mattina l’autostrada è stata riaperta in entrambe le direzioni


© RIPRODUZIONE RISERVATA