Terapie alternative in ospedale Il male si cura toccando il viso
Cristina Mozzi, l’infermiera erbese che pratica Dien Chan

Terapie alternative in ospedale
Il male si cura toccando il viso

L’infermiera Cristina Mozzi porta la pratica del Dien Chan al Fatebenefratelli

L’ospedale di Erba si apre alla medicina complementare. Nell’aula magna del Fatebenefratelli verranno organizzati corsi e trattamenti di Dien Chan, una tecnica di riflessologia facciale nata in oriente negli anni Ottanta e praticata in città dall’infermiera professionale Cristina Mozzi.

«L’ho proposto al nostro priore - dice - e si è dimostrato molto interessato. Così mi è stata messa a disposizione l’aula magna. Inizierò a praticare il trattamento gratuitamente al personale dell’ospedale, per farlo conoscere a tutti, in seguito l’idea sarebbe di aprire al pubblico esterno magari sotto forma di un centro di rilassamento».


© RIPRODUZIONE RISERVATA