Truffa dello specchietto  Picchiata donna di Rovello
Il collegamento con Pomeriggio Cinque da Rovello Porro

Truffa dello specchietto

Picchiata donna di Rovello

La vittima ha poi raccontato la disavventura anche in tv

Spintonata e presa a pugni da uno sconosciuto che era riuscito a farla accostare con il trucco del finto specchietto rotto.

È la disavventura capitata a Laura, 52enne di Rovello Porro (di cui non riportiamo il cognome, perché ancora sotto choc per l’accaduto) capitata alla donna, attorno a mezzanotte e mezzo mentre, alla guida della sua auto, stava rientrando a casa dal proprio turno di lavoro. Una vicenda che ha raccontato l’altro giorno anche in diretta a Pomeriggio Cinque, trasmissione di Canale Cinque.

Da una prima ricostruzione dell’accaduto, sulla strada provinciale 527 Bustese, all’altezza del centro commerciale Rondò dei Pini, tra Monza e Muggiò, un’auto con a bordo tre sconosciuti, forse stranieri, è riuscita a far accostare la vettura che era condotta dalla donna.

«Poco prima avevo sentito un rumore, temevo di aver urtato qualcosa o peggio qualcuno, mi ero quindi fermata per cercare di capire cosa fosse accaduto – racconta la rovellese – nel frattempo davanti a me si era fermata un’altra auto, della cui presenza mi sono accorta soltanto in seguito». Dalla vettura era rapidamente arrivato un uomo, che la residente si era trovata a fianco appena scesa dall’auto, che ha cercato di portarla verso l’altra vettura. «Ho provato a domandare se gli avevo urtato l’auto, questi per tutta risposta mi ha presa per un braccio e ha cercato di portarmi via – spiega la donna - dicendo che doveva andare con lui». Con quell’uomo, dal racconto della donna in tv, c’erano altre due persone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA