Ronago, cervo tra le bancarelle  Vicesindaco e consigliere a “caccia”   GUARDA IL VIDEO
Il cervo mentre svolta nella piazza del paese

Ronago, cervo tra le bancarelle

Vicesindaco e consigliere a “caccia”

GUARDA IL VIDEO

Prima ha gettato scompiglio in piazza poi ha raggiunto la sua compagna sparendo nei boschi

Storia di un cervo che ieri mattina se n’è andato in giro per il paese e della sua compagna che l’ha aspettato nel bosco.

E storia anche del vicesindaco, Davide Brienza, che insieme al consigliere comunale Alessandro Cilio, esperto di animali, hanno seguito il bell’esemplare su e giù per strade e campi, cercando di non spaventarlo e curiosi di sapere dove e come sarebbe andata a finire.

Va detto subito che tra i due animali selvatici è finita in coccole, mentre per i due amministratori comunali la vicenda si è conclusa con un po’ di fiatone e non solo per loro.

Infatti, il cervo si è presentato lungo via Milano, la strada che attraversa il paese e che passa dalla piazza, un’area condivisa tra scuole, municipio e sagrato.

Per giunta, ieri era giovedì, giorno di mercato e le tre o quattro bancarelle avevano già messo in bella mostra frutta, verdura, formaggi e prosciutti, disdegnati dal cervo, ma apprezzati dai clienti.

Per di più, proprio di giovedì, la Messa è alle 8 del mattino: i fedeli escono dalla funzione proprio mentre i bambini, le bambine, le maestre entrano a scuola e i genitori, i nonni, le zie accompagnano figli e nipoti per una nuova giornata di lezioni.

Tutta questa coreografia per dire che il cervo ha fatto il suo ingresso in scena giusto nel momento più affollato non solo della giornata, ma anche della settimana, un tempismo perfetto.

Eccolo che arriva da via Milano, scattante: salta verso il monumento, sfregando il fianco contro un’auto parcheggiata regolarmente, balza sul prato della parrocchia, passa di corsa davanti alla chiesa ed imbocca via Asilo.

Sopraggiungono Brienza e Cilio, si mettono sulle tracce del cervo, il quale si dirige verso la palestra, ma cambia direzione ed arriva al campo sportivo.

Cilio riconosce le impronte lasciate sul terreno, è andato di qua, è andato di là, ma il cervo sembra conoscere la zona, sembra sapere qual è la meta che lo aspetta, tant’è che arriva in via Arzia, svolta verso il cimitero, imbocca il sottopasso per via Ronco e finalmente raggiunge l’ex lavatoio, a pochi passi da una caserma dismessa. Ed accanto al lavatoio c’è lei, la cerva che lo aspetta.

Ed insieme, scompaiono nel bosco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA