Domenica 06 Luglio 2014

Un raggio di sole sulla Caimi

Pagati gli arretrati di maggio

L’azienda sulla Novedratese versa in gravi difficoltà

La Caimi si rimette in pari con i pagamenti. Con il versamento della mensilità dovuta: la cassa integrazione di maggio, saldata non il 9 giugno ma in questi ultimi giorni.

Un segnale positivo, se non altro: i lavoratori temevano il rischio di arrivare anche ai due mesi non pagati, vista l’imminenza del 9 luglio.

Resta arretrata la buonuscita da 1.200 euro, scaduta il 26 maggio e non ancora vista sui conti correnti dei lavoratori, i 31 ex dipendenti della Caimi Export.

Tra i quali, comprensibilmente, c’è molta preoccupazione, quest’anno, per le conseguenze dei ritardi nei pagamenti registrati già anche altre volte negli scorsi mesi.

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© riproduzione riservata