Giovedì 30 Gennaio 2014

Valentina, la modella
che gioca a pallone

1 -3 La modella Valentina Calastri, 17 anni di Canzo, ha partecipato alle selezioni per Miss Italia e ha sfilato per marchi importanti come Yamamay

Valentina Calastri, 17 anni di Canzo, è una modella anomala: pur sfilando, non ama quel mondo sfavillante, descritto però come vacuo e basato sull’effimero. Preferisce divertirsi con il calcio nella formazione dell’Italian fashion team,oppure imparare i movimenti del football americano, con il sogno di studiare economia in Cina.

«La carriera di modella? Onestamente non è una mia priorità - assicura Valentina - non ho intenzione di diventarlo a tutti i costi perdendo i miei valori e mettendomi in competizione spesso con cattiveria. Per fare le sfilate di un certo livello dovrei perdere quattro taglie, passare dalla 42 alla 38. Preferisco fare altre scelte, non scendo a compromessi per una carriera che finisce a 23 anni».

«Ho sfilato per esempio per Yamamay ed ho partecipato alle selezioni per Miss Italia - ricorda - ma preferisco l’impegno con l’Italian fashion team. Facciamo partite per beneficenza. Io gioco centrocampista centrale, numero 38 sulla maglia».

Per quanto riguarda il calcio Valentina ha un parente illustre: «Mio zio è Cesare Cattaneo, calciatore anche in Serie A (cresciuto nel Milan, Cesarone Cattaneo ha giocato anche nel Como) con un parente così devo per forza cavarmela a calcio.».

La modella e la calciatrice sono due divertimenti di Valentina che mira ad altro: «Studio lingue al Pascoli a Como e intanto faccio la barista e la cameriera, ho lavorato al Modà, all’Hocus Pocus ed anche all’Albergo Canzo. Il mio sogno e di andare a studiare economia in Cina e viaggiare per il mondo».

Giovanni Cristiani

© riproduzione riservata