Mercoledì 07 Agosto 2013

Vende santini del Papa

Truffa smascherata a Erba

La sede della polizia locale

Vende un ritratto di papa Francesco chiedendo soldi per regalare un cane guida all’associazione ciechi. Ma molto probabilmente si tratta di una truffa.

«Quando ho chiesto se avesse dei documenti che comprovassero la finalità benefica - racconta Marco Brenna, cittadino di Proserpio fermato ieri mattina dal venditore in centro a Erba - l’uomo si è adirato».

Daniele Rigoldi, presidente della sezione comasca dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, mette in guardia: «Fate attenzione, noi non stiamo raccogliendo fondi». Brenna ha incontrato l’uomo ieri mattina in via Volta.

«Era una persona distinta sui 45 anni, ha fermato diverse persone. Proponeva un ritratto del pontefice di formato A3, in cambio di un’offerta per regalare un cane guida all’associazione ciechi». Insospettito, Brenna ha chiesto delucidazioni: «L’uomo non aveva alcun documento per comprovare la vendita benefica. Si è arrabbiato e se ne è andato».

Roberto Fumagalli, vicecomandante della polizia locale, promette controlli. «Non ci sono pervenute altre segnalazioni di questo tipo - dice - ma faremo attenzione. Soprattutto giovedì mattina, in occasione del mercato settimanale».

L’erbese Rigoldi esclude un coinvolgimento della sua associazione. «Non stiamo raccogliendo fondi. E non venderemmo per strada un’immagine del pontefice, perché siamo un gruppo aconfessionale». L’unica associazione che ha annunciato di voler regalare un cane guida, conclude Rigoldi, «è la sezione locale del Lions. Ma non ha niente a che vedere con questa vendita di immagini per strada».

© riproduzione riservata