Mercoledì 20 Agosto 2014

Veniano, la guerra dell’avvocato

«Illegale la vendita di due aerei»

L’aereo della Alenia Alenia Aermacchi: due esemplari sono stati venduti a Israele

Un esposto-denuncia contro Alenia Aermacchi. Attivisti pro Palestina hanno depositato un documento presso la Procura di Varese per denunciare la «violazione delle norme sul controllo dell’esportazione, importazione e transito dei materiali di armamento verso Paesi in stato di conflitto armato». Firmatario l’avvocato Ugo Giannangeli - residente a Veniano - unitamente a Filippo Bianchetti, Fiorella Gazzetta, Marco Varasio, Giuseppe Orlandi, esponenti delle associazioni No M346 a Israele, Comitato varesino per la Palestina, Forum contro la guerra, BDS Italia (Boicottaggio, Disinvestimento, Sanzioni contro Israele).

«Chiediamo – spiega Giannangeli - che siano svolte indagini nei confronti della Alenia Aermacchi (gruppo Finmeccanica), dell’Unicredit (Istituto bancario finanziatore) e del Governo per accertare come sia stato possibile consentire in data 9 luglio 2014, ad attacco contro Gaza iniziato, la consegna di due aerei M346 (addestratori) a Israele in palese violazione della legge 185/90 che vieta l’esportazione di armamenti verso Paesi in stato di conflitto e/o responsabili di gravi violazioni del diritto internazionale».

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola mercoledì 20 agosto.

© riproduzione riservata