Via Maddalena, altri furti a Cantù  Svaligiati ristorante e falegname
1 Un collaboratore della bottega di arredamento “Paolo Arnaboldi” mostra i danni fatti dai ladri

Via Maddalena, altri furti a Cantù

Svaligiati ristorante e falegname

Via computer, fotocamera, fondo cassa e bici dal “Sawatdee Ka”: bottino di mille euro. Dalla vicina bottega artigiana sono spariti 250 euro in contanti e altre due biciclette

Sono ladri soprattutto di biciclette: ne sono sparite tre in pochi metri.

I furti sono arrivati anche in via Maddalena, dove in queste sere si sono contate due effrazioni tra vicini. Vittime, Sawatdee Ka, il ristorante thailandese, e la Arnaboldi Paolo, nota realtà artigianale del legno arredo. Ma i ladri non sono scappati soltanto con le bici.

Con un bottino, complessivamente, attorno ai 1500 euro, si sono presi anche un computer, una fotocamera. E i soldi: il fondo cassa del ristorante e altri contanti prelevati dalla bottega.

Non si sono fatti grandi scrupoli, i ladri, nel dirigersi con sicurezza al thailandese, sul rettilineo di una strada centrale ma secondaria quale è via Maddalena, di collegamento, dopo via Ettore Brambilla, tra via Trieste e via Arconi. Favoriti dallo scarso passaggio delle auto, poche durante il giorno, rarissime già alla sera, i malviventi sono arrivati attrezzati di tutto punto. Difficile che fossero soltanto uno o due. Per poter portare via quanto trovato, hanno probabilmente dovuto contare sul lavoro di squadra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA