Viale Lecco, nuova spaccata in negozio

Tre ladri lunedì mattina alle 5 hanno sfondato la vetrina dell’Unieuro per rubare smartphone e tablet. L’arrivo della polizia li mette in fuga: refurtiva recuperata. Le similitudini con il colpo di venerdì in via Milano

Viale Lecco, nuova spaccata in negozio
La vetrina sfondata del negozio Unieuro in viale Lecco
(Foto di Andrea Butti)

Ancora con il tombino, sempre in tre e con il volto coperto, e ancora una volta in un punto vendita di articoli elettronici: la banda degli smartphone torna a colpire in città, ma questa volta il tempestivo arrivo delle forze dell’ordine sventa il colpo e la refurtiva, almeno una parte, è stata recuperata.

Dopo il colpaccio al negozio Tim di via Milano 42, avvenuto alle 4 di venerdì mattina, lunedì poco dopo le 5 è toccato a viale Lecco risvegliarsi con una vetrina in pezzi: è quella di Unieuro, grande distribuzione di elettrodomestici ed elettronica.

Per sfondarla ancora una volta è stato utilizzato un pesante chiusino in ghisa, che l’ha mandato in frantumi nella parte bassa. Una volta dentro i ladri, come già in via Milano, hanno compiuto una vera e propria devastazione, mirando anche in questo caso solo agli smartphone più costosi e ai tablet.

Un’azione fulminea, giocata sul filo dei secondi. Perché scatta l’allarme e sul posto in brevissimo si porta una Volante della polizia: i ladri sono ancora in viale Lecco e alla vista dei lampeggianti della vettura scappano. Poco dopo si liberano del borsone contenente i telefonini trafugati: viene trovato all’interno di un cortile dell’Istituto Matilde di Canossa, che dista poche centinaia di metri da Unieuro. Modalità identiche a quelle che hanno consentito ai malviventi di svaligiare il negozio Tim di via Milano: ma venerdì fuggirono con un bottino valutato in circa ventimila euro. Come allora, anche all’Unieuro l’intera scena è stata ripresa dalle telecamere di sicurezza all’interno del negozio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}