Videocamere, telelaser, semavelox  Cantù blindata per gli automobilisti
Uno dei vecchi impianti di rilevazione della velocità in via Dante (Foto by Bartesaghi)

Videocamere, telelaser, semavelox

Cantù blindata per gli automobilisti

Altri controlli sulle strade: acquistate dieci colonnine con i rilevatori della velocità. Gli impianti saranno attivati a sorpresa come nel caso della sorveglianza agli incroci

A Cantù sbarca il Grande Fratello. E si mette al volante. Nelle settimane a venire, infatti, in centro – e non solo – arriveranno dieci colonnine per il controllo della velocità, due semavelox, occhi elettronici a disposizione degli agenti che potranno verificare in tempo reale se un veicolo sia in regola con l’assicurazione e la revisione solo leggendo la targa di quelli in transito.

Senza dimenticare i pattugliamenti con il telelaser. Se si aggiungono le pattuglie a piedi in centro e gli ausiliari della sosta pronti a multare i trasgressori del parcheggio a pagamento, in pratica nessuno sgarro verrà perdonato agli automobilisti cittadini.

Già da tempo è stata annunciata la prossima installazione di semavelox agli incroci più pericolosi. Quattro box, nei quali a rotazione verranno sistemate le due apparecchiature.

Nessuno, comando di polizia locale a parte, conoscerà la sistemazione giornaliera, se quindi in due casi i trasgressori verranno sanzionati, nell’altra si avrà in ogni caso un effetto di prevenzione perché gli automobilisti staranno comunque più attenti a non passare col rosso.

Lo stesso sistema, di fatto verrà adottato per quanto riguarda le dieci colonnine per il controllo della velocità. Ovvero un sistema di dissuasione e controllo della velocità costituito da colonnine arancioni ad alta visibilità poste lungo la strada per eliminare i comportamenti pericolosi e tutelare la sicurezza dei pedoni, dei residenti e degli stessi conducenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA