Giovedì 18 Luglio 2013

Villa Imbonati, il parco a nuovo

Ora si può ammirare sul web

Cavallasca il parco di Villa Imbonati
(Foto by Carlo Pozzoni)

C’è anche un video per conoscere il parco storico di Villa Imbonati.

Il parco a fine febbraio è stato inserito nella lista dei Parchi più belli d’Italia dal Ministero per i beni e le attività culturali, il Fai, e l’associazione Architettura del paesaggio, e ad inizio luglio ha celebrato una domenica tutta dedicata alle sue bellezze con visite guidate e possibilità di scoprire passeggiando le novità recentemente introdotte dai lavori pubblici effettuati dall’amministrazione comunale per il progetto di riqualificazione del parco della dimora storica che è anche sede del municipio.

Il parco di Villa Imbonati, villa storica risalente al 1657, appartenuta agli Imbonati e poi nell’800 ai Butti e infine al barone belga Ernesto Bayet, ha da qualche mese visto l’ultimazione di un primo lotto di lavori, costati circa 64mila euro di cui 30mila elargiti dalla Provincia attraverso parte di quanto raccolto con le contravvenzioni di natura paesaggistica.

Nel video di Alfredo Schiera, pubblicato su You Tube dal tecnico comunale Marco Ponte che ha seguito i lavori di riqualificazione, si possono vedere sia il risultato dei lavori, sia notare alcuni particolari delle piante del parco. Sotto tutela della Soprintendenza, infatti a Villa Imbonati vivono parecchie magnolie secolari come la Liriodendron tulipifera, molto vecchia seppur rigogliosissima, e una Catalpa bignonioides, albero dei sigari.

Passeggiando sul percorso in calcestre si arriva anche al vicino fiume Seveso, nel video si mostra quanto sia spettacolare anche quel luogo.

© riproduzione riservata