Domenica 20 Luglio 2014

Vinta la battaglia con Lurate

La sede dell’Asl resta a Olgiate

Nessun trasloco: l’Asl resta nella storica sede di villa Peduzzi

L’Asl resta a Olgiate. Adesso è ufficiale, con tanto di firma sul nuovo contratto di locazione siglato con il Comune di Olgiate Comasco. Non si sposterà dall’attuale sede.

Il nuovo contratto d’affitto della durata di sei anni, rinnovabile per altri sei alla scadenza, prevede la permanenza dell’Asl in villa Peduzzi a un canone di 55.000 euro l’anno, soggetto ad adeguamento Istat.

E’ stata accolta la richiesta di sconto sull’affitto, avanzata fin dal 2011 dal direttore generale dell’Asl Roberto Bollina. In base al precedente contratto, scaduto a fine giugno, l’Asl versava complessivamente 83 mila euro l’anno: 72 mila di puro canone, più Iva. L’Asl aveva chiesto un dimezzamento dell’importo, l’amministrazione ha accordato una riduzione inferiore.

Oltre allo sconto, il Comune affronterà alcune spese di miglioria della struttura. «Ci siamo impegnati a realizzare interventi sulla caldaia e sulle persiane».

«Troppe interferenze»

Si è dunque concluso il lungo tira e molla sulla permanenza dell’Asl a Olgiate Comasco che proseguiva dal 2011, con tanto di candidature di altri Comuni a ospitare la sede del distretto (nel 2012 Appiano Gentile e nel 2014 Lurate Caccivio), nel caso in cui l’Asl avesse optato per il trasferimento in un altro Comune.

© riproduzione riservata