Sabato 03 Agosto 2013

Artigiano del legno da riscoprire

Giovani e meno giovani all’Enaip

Cantù - Ilenia Brenna

Artigiano del legno, un mestiere da riscoprire tanto più in tempi di crisi. Perché le botteghe artigiane e le aziende chiamano.

Una via scelta con successo da sempre più giovani, sottolinea la direttrice dell’Enaip di Cantù, come da adulti che hanno perso il lavoro. Tant’è che si è lanciato anche un corso che si rivolge a quarantenni e cinquantenni: «In un momento di forte disoccupazione - sottolinea Brenna - perché non imparare a fare un altro mestiere?».

L’artigiano del legno, l’operatore e il designer. Che qui sono formati al passo con i tempi, e in sintonia con quanto chiede il mondo produttivo.

Le mani che pensano, l’inglese d’obbligo, la tecnologia che dev’essere all’avanguardia per non farsi sorpassare.

C’è in generale, la voglia di un mestiere. Anche quelli passati un po’ in sordina in passato. All’Enaip due sono i settori portanti. Oltre al legno, i servizi di impresa: «Due settori molto difficili - rileva la direttrice - per quanto riguarda l’appeal per i ragazzi. Nella formazione professionale hanno più presa di solito ristorazione ed estetica».

I DETTAGLI E I DATI SUL GIORNALE DI OGGI

© riproduzione riservata