Canepa a Michele Canepa  Ufficiale la nuova proprietà
SAN FERMO DELLA BATTAGLIA L’ingresso dello stabilimento Canepa

Canepa a Michele Canepa

Ufficiale la nuova proprietà

L’imprenditore comasco ha acquisito il 100% delle quote. In uscita il fondo gestito da Dea Capital Alternative

È ufficiale. Le parti hanno formalizzato il passaggio delle quote e si è compiuta l’acquisizione del Gruppo Canepa da parte di Michele Canepa, uno degli imprenditori più stimati del distretto, fratello di Elisabetta Canepa, attuale presidente del Gruppo.

A Canepa va il 100% delle quote, in uscita il fondo gestito da Dea Capital Alternative Funds, meno di un anno dopo un ingresso pieno di aspettative che con il tempo sono andate deluse.

“Era inaccettabile per me mandare in rovina un patrimonio con 50 anni di storia e di competenze - ha detto Michele Canepa - Lo scatto d’orgoglio è venuto a Parigi, dopo l’incontro con alcuni colleghi interessati solo a pezzi dell’azienda, il che non solo ne avrebbe decretato la fine ma anche la messa in strada di molte persone”.

Grande fiducia, in azienda, c’è invece sul ritorno di Michele Canepa - ritorno perché nell’azienda di famiglia l’imprenditore ha lavorato a lungo - ed è una sfida, la sua, molto impegnativa perché dovrà farsi carico di una situazione complessa: molto elevato l’indebitamento nei confronti di banche, dipendenti e fornitori.

Michele Canepa ha ricevuto numerose attestazioni di affetto e incoraggiamento dall’interno del Gruppo. La stessa manifestazione di fiducia è arrivata da alcuni dei principali clienti della società.

La trattativa è seguita con il fiato sospeso dai dipendenti. Solo negli stabilimenti di San Fermo e Cavallasca lavorano 400 persone. L’intero gruppo, compresa la Tessitura del Salento a Melpignano in provincia di Lecce, ne conta circa 700.

Michele Canepa resterà al vertice di Taroni, quest’ultima è esclusa dall’operazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA