Mercoledì 01 Aprile 2009

Casa, via al piano ampliamenti
Dal 20 al 35% in più per villette

 Ampliamenti del 20% e oltre per case mono-bifamiliari e villette a schiera. Demolizioni e ricostruzioni con un premio di cubatura del 35% se si utilizzano tecniche di bioedilizia. Snellimento delle procedure di autorizzazione ai lavori. Sostegno all'edilizia popolare. Sono le principali misure del piano casa per il rilancio dell'edilizia frutto dell'intesa tra governo e regioni. Entro novanta giorni le regioni dovranno varare leggi ad hoc, mentre il dl sulla semplificazione delle procedure di competenza dello Stato verrà emanato dal governo entro 10 giorni.

AMPLIAMENTI VOLUMETRIE 20% - Partono gli aumenti del 20% delle cubature per edifici residenziali uni-bifamiliari, comunque non superiori a 1000 metri cubi, per un incremento massimo di 200 metri cubi. Ma sono ´fatte salve diverse determinazioni regionali che possono promuovere ulteriori forme di incentivazione volumetricaª.

DEMOLIZIONI-RICOSTRUZIONI CON PREMIO DEL 35% - Al via demolizioni e ricostruzioni di edifici residenziali ma anche industriali con volumentrie incrementate del 35%. L'obiettivo è il miglioramento ´della qualità architettonica, dell'efficienza energetica e l'utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, secondo criteri di sostenibilità ambientaleª. Anche in questo caso è fatta salva l'autonomia legislativa delle regioni ´in riferimento ad altre tipologie di intervento.

ENTRO 90 GIORNI LEGGI REGIONALI O INTERVIENE COMMISSARIO AD ACTA - Le regioni dovranno legiferare entro 90 giorni, o scatterà l'intervento di un commissario ad acta con poteri sostitutivi. Le leggi avranno validità temporale di 18 mesi dall'entrata in vigore, ´salvo diverse determinazioni delle singole regioni.

NO AMPLIAMENTI NEI CENTRI STORICI - I centri storici, le aree di inedificabilità e gli edifici abusivi sono esclusi da questi interventi edilizi. Le regioni possono escludere anche aree di pregio ambientale o sotto il vincolo dei beni culturali. Ma per le aree degradate, è possibile individuare ´ambiti nei quali i medesimi interventi sono favoriti con opportune incentivazioni di cubatura e premialità finalizzate alla riqualificazione.

DL IN 10 GIORNI SU SEMPLIFICAZIONE - Il governo emanerà, entro 10 giorni, un decreto legge, concordato con le regioni, con l'obiettivo di ´semplificare alcune procedure di competenza esclusiva dello Statoª.

SOSTEGNO A EDILIZIA POPOLARE - Arriva uno studio di fattibilità per un nuovo piano di edilizia residenziale pubblica per le categorie più svantaggiate. Governo e regioni mirano a trovare ulteriori risorse sia pubbliche che private in aggiunta ai 550 milioni previsti dalla manovra 2008.

s.casiraghi

© riproduzione riservata

Tags