«ComoNext, identità più chiara  e pareggio di conti per il 2017»
Da Stefano Soliano, Annarita Polacchini ed Enrico Lironi a ComoNext

«ComoNext, identità più chiara

e pareggio di conti per il 2017»

Con la nomina del nuovo direttore Soliano si annunciano anche obiettivi e azioni tattiche

Obiettivo avere un’identità più definita e portare avanti la crescita. Passaggi che però sono legati anche a un vincolo importante: il pareggio di bilancio da raggiungere entro il 2017.

Ieri è stato nominato il nuovo direttore di ComoNext. E Stefano Soliano, alla presenza della presidente del Parco tecnologico scientifico Annarita Polacchini e del presidente di Sviluppo Como Enrico Lironi, annuncia un programma strategico che definisce quattro per quattro: numero che vale per gli obiettivi strategici e le azioni tattiche.

Missione chiara e possibile: bisogna completare gli investimenti e l’ampliamento, crescere, abbattere i confini. E arrivare al pareggio di bilancio per il 2017.

Soliano, 55 anni, milanese, sposato, due figlie, ha maturato le sue competenze manageriali prima alla direzione di Consorzio Software, un pool di oltre 50 aziende sparse sul territorio nazionale in ambito gestionale Ibm, poi è diventato responsabile della divisione Sales & Marketing di Datanord Multimedia. Proprio con Datanord ha fondato e gestito la società Proxima Net e ha anche avviato Teleparking e Drive2go, due startup milanesi impegnate nello sviluppo di sistemi innovativi tecnologici per il mondo degli Its (Intelligent Transport System).

Ai quattro obiettivi corrispondono altrettante azioni tattiche: «Maggior coinvolgimento delle imprese esterne, piano di marketing perché comunicare è importante, il rafforzamento dei legami con le istituzioni, anche quelle sovraprovinciali, e selezione mirata delle aziende che entreranno a far parte».

I DETTAGLI SUL GIORNALE DI OGGI

GUARDA IL VIDEO


© RIPRODUZIONE RISERVATA