Fallisce storica azienda  nel settore dell’arredo   A rischio 35 dipendenti
L’ingresso dello stabilimento della Besana a Mariano

Fallisce storica azienda

nel settore dell’arredo

A rischio 35 dipendenti

Parola fine in Tribunale dopo 115 anni di attività per la Besana di Mariano

Il giudice non ha accolto l’ammissione al concordato. I sindacati hanno già chiesto un incontro con il curatore

Nessuno immaginava questo epilogo. Invece, lunedì mattina, la “Besana srl” di Mariano Comense è stata dichiarata fallita. Il Tribunale di Como ha messo la parola fine alla vicenda della storica azienda di mobili che, negli ultimi anni, si era trovata costretta a ridurre il personale, passando dai 70 dipendenti dei tempi migliori ai 35 oggi ancora in forza nello stabilimento ricavato lungo via Sant’Alessandro a Perticato.

Poche le certezze per i prossimi giorni senonché sarà il curatore marianese, Gianluca Arcidiacono, a gestire la pratica del fallimento. Entro fine settimana, l’azienda dovrà presentare i propri atti, ovvero bilanci e le scritture contabili, in tribunale per poi andare in udienza, a valutare il passivo, solo a metà gennaio del prossimo anno. I creditori possono quindi presentare le proprie richieste fino a metà dicembre.

Sembra così calare il sipario su una storia lunga oltre cento anni. La Besana s.r.l nasce, infatti, nel 1903 all’interno di una piccola bottega di via Garibaldi, nel cuore di Mariano, fondata da Luigi sul motto “Non c’è vento sfavorevole per chi sa dove andare” ripreso dal filosofo Seneca. Mano a mano l’azienda si è ingrandita vincendo la sfida del tempo e aprendo un nuovo stabile in via Sant’Alessandro a Perticato dove, ancora oggi, produce camere da letto, arredo e mobili di design.

L’articolo completo su La Provincia in edicola mercoledì 11 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA