Fallita l’Olmetto di Maslianico A casa 80 dipendenti
La sede di Maslianico della tessitura Ollmetto: l’azxienda contava circa 130 dipendenti

Fallita l’Olmetto di Maslianico
A casa 80 dipendenti

Chiude dopo quarant’anni la storica tessitura di Maslianico. Incerto il futuro dei dipendenti - Dopo Pasqua l’incontro tra il curatore e i sindacati. Fissata per luglio l’assemblea dei creditori

È un brutto giorno per i circa 80 dipendenti della Olmetto, una delle realtà storicamente più consolidate del Tessile comasco.

Mettendo fine una volta per tutte alla ridda di voci che si inseguivano da settimane il tribunale di Como ha dichiarato il fallimento della azienda di Maslianico, fondata nel 1972 dall’imprenditore Carlo Attilio Strazza.

I creditori sono convocati già per il prossimo 13 luglio, data che il tribunale ha indicato per l’esame del cosiddetto stato passivo. Impossibile svolgere previsioni, in questa fase almeno, sul destino dei dipendenti. Subito dopo le vacanze di Pasqua, i sindacati incontreranno il curatore fallimentare per vedere di fare un po’ ordine e di chiarire quali margini di manovra sussistano per garantire mobilità e ammortizzatori.

Leggi l’approfondimento su La Provincia in edicola sabato 4 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA