Futuri falegnami e manager  La Brianza potenzia la scuola

Futuri falegnami e manager

La Brianza potenzia la scuola

Ieri con la benedizione della Regione lanciato il bis del progetto del Polo formativo: tre milioni e mezzo, 1.500 metri quadrati con altri laboratori

In un anno e mezzo ha arruolato 60 futuri falegnami e venditori di mobili. Adesso il Polo formativo del legno, voluto dagli imprenditori brianzoli (Federlegno con l’esperienza di Aslam) è già pronto a crescere ulteriormente con un investimento di tre milioni e mezzo.

La Regione, presente ieri con il governatore Maroni e diversi assessori, ha annunciato di voler sostenere con un milione.

Si vuole bonificare un’area (ex polveriera) e realizzare 1.300 metri quadrati di aule, 200 metri quadrati di uffici e 1.500 di laboratori. Particolare, quest’ultimo che fa la differenza e racconta come e perché questo Polo, lanciato da Federlegno grazie all’esperienza di Aslam, esercita fascino sulle nuove leve. Perché è stato modellato sulle esigenze delle imprese e quindi offre chance concrete ai ragazzi di trovare lavoro.

«Il Distretto della Brianza - ha detto Giovanni Anzani, presidente di Assarredo e della Fondazione Rosario Messina - è il più importante al mondo per il design. Era essenziale trasmettere questa capacità ai giovani».

GUARDA IL VIDEO DELL’ANNUNCIO DI MARONI

OGGI UNA PAGINA SUL GIORNALE


© RIPRODUZIONE RISERVATA