Harken di Limido
Il made in Como
per Luna Rossa

I componenti nautici dell’imbarcazione studiati, sviluppati e realizzati nella sede di Limido Comasco. Con 80 collaboratori, qui uno dei due siti produttivi dell’azienda americana leader nelle attrezzature per la nautica

Harken di Limido Il made in Como per Luna Rossa

Un’azienda comasca a bordo di Luna Rossa. La sede italiana di Harken ha fornito l’attrezzatura per l’imbarcazione di Luna Rossa Prada Pirelli arrivata in finale contro Emirates Team New Zealand per aggiudicarsi l’ambitissima America’s Cup 2021. Il trofeo più antico del mondo.

Il sistema di grinding

I componenti nautici di Luna Rossa sono stati studiati, progettati e realizzati a Limido Comasco nello stabilimento italiano dell’americana Harken, leader mondiale nell’attrezzatura di coperta per barche a vela da regata.

Luna Rossa ha sviluppato componenti personalizzate, vige il più stretto segreto aziendale in merito, ma sappiamo che il sistema di grinding è stato messo a punto proprio nella sede comasca e porta la firma del direttore tecnico Michele Cazzaro e del suo team. Il grinding è costituito da quella serie di “manovelle” cruciali per la gestione dell’imbarcazione, regolata dei cosiddetti grinder: gli uomini dell’equipaggio che producono l’energia che consente al timoniere e ai controllori di randa, fiocco e foil di effettuare ogni piccolo aggiustamento per l’efficienza dei profili, dai foil alle vele. L’obiettivo è quello di macinare a regime costante: 80 giri/minuto.

La multinazionale che ha il suo quartier generale a Pewaukee, Wisconsin, è stata fondata 50 anni fa da Peter e Olaf Harken. Nata come piccola impresa familiare, oggi domina tutti gli eventi del settore dalla Coppa America alle Olimpiadi alla Volvo Oceans Race. Un punto di riferimento della vela a livello agonistico. Bozzelli, rotaie, winch e sistemi idraulici Harken sono oggi a bordo di tutte le barche: dalla più piccola deriva al più grande megayacht.

A Limido Comasco è presente uno dei due siti produttivi dell’azienda americana che occupa circa un’ottantina di addetti tra progettazione, ricerca e sviluppo. Nello stabilimento comasco, l’altro è nel Wisconsin, vengono prodotti verricelli, carrelli della randa, bozzelli, winch e colonnine. Ogni team sceglie le sue soluzioni che vengono poi ottimizzate e personalizzate in base alle diverse esigenze. Anche New Zealand, Ineos Team UK e American Magic montano componenti Harken di diverso tipo, ma fino a quando la regata non sarà terminata, non si potrà entrare troppo nei dettagli tecnici della strumentazione presente a bordo. L’azienda comasca commercializza i prodotti che arrivano dall’America che sono generalmente quelli di più piccole dimensioni, l’attrezzatura più grande come i winch e i grossi impianti, vengono invece prodotti direttamente in Italia.

La qualità

La robotica e le maggiori capacità produttive hanno permesso ad Harken di crescere anche al di fuori della nautica da diporto. Bozzelli, winch, carrelli e avvolgitori pensati per la nautica, sono stati adattati anche gli usi industriali. L’alta resistenza, il peso e le dimensioni ridotte hanno reso questi prodotti perfetti per i sistemi con funi ad alto carico utilizzati in molti settori come la nautica commerciale, il soccorso in città e in montagna, l’energia eolica, l’edilizia, l’allestimento di palchi e teatri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}