Il cantiere nautico cambia nome per i 75 anni. A Lomazzo nasce Verga 1958 e investe sul green

Nautica Per l’azienda di Lomazzo operazione di rebranding in occasione dell’anniversario. Innovazione e sostenibilità: l’esempio di Coral Life primo tender in materiale 100% riciclato

Il cantiere nautico cambia nome per i 75 anni. A Lomazzo nasce Verga 1958 e investe sul green
Franca Verga e il marito Roberto Bitturini, i figli Stefano ed Elisa con il piccolo Marco

Primo in Italia ed in Europa a realizzare imbarcazioni in vetroresina e imbarcazioni inaffondabili a doppio guscio e a cellule chiuse, il cantiere nautico lariano fondato da Giancarlo Verga e leader nel settore, festeggia i 65 anni e annuncia per l’occasione un cambio di immagine con un rebranding che vedrà la società diventare Verga 1958 a sottolineare la lunga storia e tradizione, ma anche l’attenzione al presente e a un futuro che vedrà l’azienda a familiare continuare ad investire nell’innovazione con una nuova energia.

Il presente

A gestire il cantiere nautico c’è oggi Franca Verga insieme al marito Roberto Bitturini e ai figli Elisa e Stefano, che, forti dell’esperienza accumulata, cercano di anticipare le tendenze affiancando alla nautica anche l’arredo.

«La scelta del nome Verga 1958 non è casuale - racconta Stefano Bitturini - è stato proprio in quell’anno che mio nonno ha fondato il cantiere con l’obiettivo di creare barche di alta qualità e con un forte legame con il territorio italiano. Da allora, abbiamo sempre puntato sulla qualità del prodotto e sul Made in Italy, ma anche sul rispetto delle persone e dell’ambiente. Sin dall’inizio mio nonno ha puntato sulla sicurezza e sulla ricerca di materiali innovativi creando prodotti termoformati insieme al Politecnico di Milano e ora Verga 1958 rappresenta allo stesso tempo tradizione e innovazione, elementi indispensabili per chi ama il mare».

La nuova immagine sarà accompagnata da importanti novità, progettate per soddisfare le esigenze dei clienti più esigenti e offrire un’esperienza di navigazione unica, ma anche per rispettare l’ambiente attraverso l’utilizzo di materiali sostenibili e tecnologie a basso impatto ambientale. Oggi il cantiere coniuga innovazione e sostenibilità per esempio con un’imbarcazione green ottimizzata per la propulsione elettrica, la Coral Life 250, primo tender in materiale riciclato e 100% riciclabile, ottenuto da prodotti plastici a fine vita per ridurre al minimo l’impatto con l’ambiente, ideale per i noleggi nei parchi naturali dove non si possono utilizzare motori endotermici di vecchia generazione perché inquinanti.

Sempre a dimostrazione dell’impegno verso la sostenibilità la Verga 1958 appoggia Sea Shepherd nella sua missione di fermare la distruzione dell’habitat naturale e il massacro delle specie selvatiche negli oceani e nei mari del mondo intero.

«Non ci fermami qui - aggiunge Stefano Bitturini - come parte del rebranding, Verga-Plast Store, il sito di vendita online di tender, ricambi e accessori per barche, non sarà più un sito separato ma diventerà Verga 1958 Boutique e sarà direttamente integrato nel sito e nelle pagine prodotto delle imbarcazioni disponibili online. Ciò permetterà ai clienti di avere un’esperienza di acquisto più semplice e completa».

Passo importante per la società e un segnale forte per il mercato della nautica, due i “prodotti” che Verga 1958 lancerà sul mercato quest’anno. Il primo dedicato agli amanti degli sport nautici avrà il battesimo d’acqua già in primavera, mentre bisognerà attendere settembre e il Salone nautico di Genova per scoprire le caratteristiche per ora top secret e qualche dettaglio in più sulla «importante e interessante imbarcazione» - secondo le parole dello stesso Bitturini - che sta prendendo vita nel cantiere di Lomazzo. Per il momento si sa solo che un nome molto noto del mondo legato a design e nautica sta collaborando alla sua realizzazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA