«Il nostro verde dà lavoro ai giovani e bellezza a Expo»

«Il nostro verde dà lavoro ai giovani e bellezza a Expo»

L’intervista a Giorgio Peverelli, presidente della Peverelli srl, che sta realizzando l’allestimento di cinque padiglioni

Expo ha i colori della Peverelli di Fino Mornasco. E se cinque padiglioni («Dei Paesi più importanti» rileva il presidente Giorgio Peverelli, 77 anni) hanno già siglato un contratto con l’azienda di Fino Mornasco, si può già parlare di bis: perché nel 2020 per l’Esposizione universale a Dubai, ci sarà una base pronta a fare altrettanto.

Gli altri germogli però - di concreta opportunità e di speranza - sono le assunzioni, avvenute ancora negli ultimi mesi.

Il 2014 ha visto ulteriori, grandi soddisfazioni per la Peverelli. Anche con il premio al Bosco Verticale di Milano come grattacielo più bello del mondo. La sfida del 2015 è Expo?

«Siamo in Expo da due anni, abbiamo già predisposto la parte di 7mila alberi ad alto fusto e 250mila arbusti. Abbiamo un gruppo numeroso impegnato su Expo, anche con il progetto della Cascina Triulza ad esempio. Puntando su orti fatti con semi e materiali prettamente nostri, italiani o ancora meglio lombardi,

Abbiamo 125 anni di storia nel mondo del verde, noi apparteniamo alla terza generazione ed è entrata la quarta. Ci siamo preparati a suo tempo. E l’abbiamo fatto tutti insieme, perché, ritengo che un’azienda come la nostra è un po’ come se fosse una grande orchestra, dove sono tutti solisti. I nostri collaboratori ormai sono più di cento. E

il 25% delle assunzioni è avvenuta in tempi recenti».

L’intervista completa sul quotidiano La Provinciaa in edicola venerdì 9 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA