Il Sereno investe a Como  E punta alla suite  più bella del mondo
Il cantiere è stato aperto la scorsa primavera

Il Sereno investe a Como

E punta alla suite

più bella del mondo

I lavori di ampliamento del 5 stelle lusso di Torno affidati alla Petazzi Costruzioni di Menaggio. 10 nuovi ambienti e la superlussuosa camera Penthouse. L’obiettivo è finire per fine maggio. Commessa da 3 milioni

Nonostante il contesto di grande complessità, il turismo sul lago non si ferma e rilancia in vista della prossima stagione, quella di una prima, magari parziale, ripartenza. Luis Contreras, proprietario del gruppo Sereno Hotels, cui fanno capo Il Sereno Lago di Como, e Le Sereno, St Barth, ai Caraibi, sembra non temere la crisi congiunturale del settore turistico ricettivo causata dal Covid, tanto che il Brand creato dalla famiglia Contreras accettando la sfida, inaugurerà a fine maggio l’ampliamento dell’hotel di Torno.

Gli standard

Destinati non solo a confermare la struttura come 5 stelle lusso, i lavori prevedono la costruzione di 10 nuove suite, di cui 3 al primo piano, 3 al secondo, 3 al terzo e una super lusso, denominata Penthouse, che, grazie alle raffinate rifiniture interne, mira ad essere riconosciuta come una fra le più belle suite al mondo.

Acquisita dall’impresa Petazzi Costruzioni di Menaggio come General contractor, la commessa è gestita in toto dalla figura del project manager, Giulio Melga che con i suoi collaboratori seguirà i lavori fino al completamento degli stessi.

«Siamo molto soddisfatti di aver firmato questo contratto – spiega Giulio Melga – si tratta di un progetto importante non solo per il prestigio che comporta lavorare su un hotel, che progettato dallo studio dell’architetto Patrizia Urquiola di Milano e aperto nel 2016, è affiliato a The Leading Hotels of the World e Virtuoso e ospita al proprio interno il ristorante Berton Al Lago, insignito a novembre 2017 di una stella Michelin; il nostro è un intervento con un peso economico ragguardevole; la commessa di cui siamo responsabili si aggira, infatti, intorno ai 3milioni di euro».

Circondato dalle acque del lago, dalla natura spettacolare delle Alpi italiane e dall’adiacente paese di Torno, il Sereno, costruito su una storica darsena con materiali naturali e per lo più locali come la pietra di Fossena per la pavimentazione, il ceppo Lombardo per la facciata e alcuni interni e una tavolozza di colori che comprende il verde, l’azzurro, il rame, il grigio e i toni naturali, reinterpreta il razionalismo della Casa del Fascio di Giuseppe Terragni, con un accento contemporaneo.

«Mantenendo le caratteristiche del progetto originario stiamo lavorando in collaborazione con lo studio Urquiola a cui è stata affidata la parte artistica e di design e che a suo tempo aveva studiato il design interno ed esterno della struttura e con lo studio SCE Project di Milano, responsabile della progettazione architettonica, strutturale per le fasi tecniche e costruttive e della gestione della costruzione architettonica. A loro ci rapportiamo per gli interventi di allineamento e miglioria» continua il project manager dell’impresa lariana.

Le tempistiche

Covid permettendo, lo stabile sarà consegnato alla proprietà il 31 maggio, in tempo perché l’hotel possa aprire per la stagione estiva 2021.

I lavori per la Petazzi Costruzioni sono iniziati a marzo 2020 con lo scavo e sono ripresi con le opere strutturali a luglio e con lo scheletro dello stabile a novembre.

«Durante l’estate abbiamo proseguito a spizzichi e bocconi, perché l’albergo era aperto e, contrariamente a quanto si temeva, gli ospiti non sono mai mancati» riprende Merga che al proposito aggiunge: «Notiamo una grossa differenza rispetto al passato; gli stranieri che arrivano in Italia oggi tendono a fermarsi e a investire comprando immobili o stabili da ristrutturare. Purtroppo rischiano di rivolgersi a persone o imprese non sufficientemente serie e competenti. Noi come Petazzi, vigilando su ogni fase dei lavori, siamo in grado di dare ai nostri clienti una garanzia a 360°».


© RIPRODUZIONE RISERVATA